2021-11-29T00:00:00

Smurfit Kappa Italia e Unilever insieme per un progetto di economia circolare

Da fornitore di display a solution provider. Questo il ruolo di Smurfit Kappa Italia nel nuovo progetto realizzato con il gruppo Unilever, che comprende al suo interno più di 400 brand di settori diversi, fra cui Health&Beauty. Iniziata con la realizzazione di display in cartone, la collaborazione si è estesa alla fornitura di servizi che costituiscono un esempio concreto di economia circolare, un caso virtuoso di rigenerazione e riutilizzo del materiale.

All’interno del suo portfolio, Smurfit Kappa Italia presenta una gamma specifica di soluzioni per espositori ideate e realizzate per il settore Health&Beauty interamente a base carta, certificata FSC®, 100% riciclabile e proveniente da materia prima riciclata. Prodotti che, oltre ad essere sostenibili, devono catturare l’attenzione del consumatore all’interno del punto vendita. Nel caso di Unilever, oltre a questi requisiti, la richiesta è stata quella di creare soluzioni adatte a una realtà multibrand, molto versatili e riutilizzabili.

I designer della divisione Display di Anzio, in collaborazione con il team Unilever Beauty&Personal Care, hanno creato una soluzione sostenibile da più punti di vista. Completamente realizzato in monomateriale, 100% cartone ondulato, l’espositore è composto da elementi standardizzati in 3 formati diversi abbinabili a una parte superiore - il crowner – e a frontali personalizzabili a seconda del prodotto da esporre. Dai prodotti per l’igiene personale (Dove, Badedas e Sunsilk), alle creme (Glysolid), alla cura dei più piccoli (Fissan), agli igienizzanti e disinfettanti (Lysoform). Numerosi i vantaggi: un’ottimizzazione dal punto di vista della produzione; una maggiore flessibilità e semplificazione degli approvvigionamenti in tempi più rapidi; una minore obsolescenza degli espositori che possono essere riutilizzati cambiando soltanto il crowner e riducendo notevolmente gli scarti; un assemblaggio più veloce e una migliore esposizione sul punto vendita. L’aspetto sostenibile, in alcuni casi, è stato arricchito anche dalla possibilità di eliminare il pallet in legno a favore di una base in cartone, con una conseguente semplificazione della logistica. Tutto questo senza mai dimenticare l’aspetto estetico: l’obiettivo principale è infatti quello di distinguersi all’interno dello store dove l’offerta è molto ampia.

“Con questo progetto stiamo cercando di rispondere in particolare a due esigenze – spiega Fabrizio Beraldi Direttore Vendite e Trade Marketing Beauty&Personal Care di Unilever Italia -. Da un lato la sostenibilità con l’obiettivo di rendere tutti i nostri processi e prodotti a ridotto impatto ambientale. Dall’altro vogliamo raggiungere una sempre maggiore semplificazione ed efficienza. La nostra è infatti un’azienda complessa che raggruppa molti brand per cui è fondamentale riuscire a realizzare display molto versatili, facili da montare, funzionali, riutilizzabili senza rinunciare all’estetica e all’efficacia dal punto di vista della resistenza. In questo percorso, abbiamo trovato in Smurfit Kappa Italia un partner che ha soddisfatto le nostre esigenze non solo come fornitore di display, ma ci ha supportato anche per la fase di smaltimento e riutilizzo dei materiali dismessi”.

Grazie alla presenza di una filiera integrata sul territorio, che comprende cartiere e impianti di riciclo, Smurfit Kappa Italia si è proposta come partner operativo di Unilever supportando la multinazionale nella gestione del processo di smaltimento dei rifiuti a base carta. Ritirerà i display dismessi e altri materiali cartacei non più utilizzabili che saranno destinati agli impianti di Ponte all’Ania (LU), in Toscana, per essere reinseriti nel ciclo produttivo e creare nuova carta e nuovo cartone ondulato da cui nasceranno anche i nuovi display Unilever. Un esempio concreto di economia circolare con una netta riduzione di scarti, 100% di materiale riutilizzato a beneficio del cliente che non dovrà preoccuparsi dello smaltimento, del fornitore che può contare su ulteriore materia prima, ma soprattutto dell’ambiente in cui viviamo.

“L’esempio del progetto sviluppato in partnership con Unilever mette in evidenza come il ruolo di un’azienda con la nostra esperienza e organizzazione si stia evolvendo da mero fornitore di prodotto a fornitore anche di servizi per supportare i clienti verso una transizione ecologica diventata oramai imprescindibile – commenta Gianluca Castellini, CEO di Smurfit Kappa Italia -. Ogni anno in tutto il mondo, rilavoriamo oltre 6 milioni di tonnellate di carta riciclata e grazie alla nostra struttura integrata riusciamo a garantire un approvvigionamento stabile, al sicuro dalle incertezze del mercato. Questo ci permette di essere al centro di un modello di economia circolare che va a beneficio anche dei nostri clienti oltre che del territorio su cui operiamo. Creare, proteggere e custodire sono i nostri obiettivi: oltre a realizzare soluzioni di packaging e display sostenibili che mantengano le promesse qualunque sia la sfida, proteggiamo i prodotti dei nostri clienti ma anche le risorse naturali e ci impegniamo a far sì che con le nostre attività e quelle dei nostri partner possiamo ridurre sempre più l’impatto ambientale”.

Display Smurfit Kappa realizzati per Unilever