Come posso aiutarti oggi?

2021-09-16T00:00:00

Il packaging sostenibile influenza gli acquisti on-line nel settore moda: parola di consumatore

- per il 56% dei consumatori italiani la decisione di acquisto è influenzata dalla facilità di restituire un articolo nella stessa confezione in cui è arrivato

- il 47% tiene conto dei materiali di imballaggio e il 44% considera le buone pratiche sostenibili di un brand prima di acquistare

- il 34% si impegna a essere più sostenibile nei propri acquisti fashion

- per il 42% i simboli sul packaging sono fondamentali per valutare la sostenibilità di un marchio


Una nuova indagine realizzata da Smurfit Kappa in sette Paesi europei, tra cui l’Italia, ha rivelato che l'imballaggio del prodotto è un fattore chiave per i consumatori al momento dell’acquisto anche nell’ambito fashion.

Lo scorso luglio TRUE Global Intelligence in Italia ha intervistato oltre 1.000 persone, mettendo in luce le aspettative dei consumatori quando comprano articoli del settore moda e come la sostenibilità influenzi tali decisioni. 

Guardando i risultati dell’indagine, emergono dati molto interessanti che denotano una sempre maggiore sensibilità da parte degli acquirenti nei confronti delle tematiche green anche quando si tratta di shopping. In particolare, il 56% dei consumatori italiani afferma che la decisione di acquisto di un articolo fashion è influenzata dalla facilità di restituirlo nella stessa confezione in cui è arrivato. Quasi la metà degli intervistati tiene conto dei materiali di imballaggio sostenibili (47%) e delle buone pratiche green (44%) di un brand prima di procedere ad un acquisto.

Il 44% afferma di aver deciso di assumere comportamenti più sostenibili e oltre un terzo (34%) dichiara di impegnarsi in questo senso proprio nel caso di shopping in ambito fashion. Anche la minor quantità di packaging utilizzata dai brand contribuisce ad una percezione positiva e influenza le decisioni: lo è per il 39% degli intervistati, mentre per il 38% è importante l'utilizzo di imballaggi riciclati.

Emerge anche un’indicazione interessante circa le informazioni riportate sul packaging: ben il 42% sostiene che i simboli sugli imballi sono fondamentali per valutare la sostenibilità di un brand.

“Il packaging è sicuramente un elemento tangibile e concreto dell’impegno di un brand verso la sostenibilità, è qualcosa che il consumatore percepisce immediatamente – commenta Gianluca Castellini, CEO di Smurfit Kappa Italia -. Non solo per quanto riguarda la scelta di utilizzare un monomateriale, come il cartone, che è una delle materie più altamente riciclabili e biodegradabili. La responsabilità di un’azienda risiede anche nel ricercare soluzioni che richiedano la minor quantità possibile di materiale senza inficiarne la funzionalità e la resistenza oltre a soddisfare le esigenze del cliente finale. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che soprattutto nel settore fashion, l’immagine e l’unboxing experience sono talvolta importanti tanto quanto il contenuto stesso dell’imballaggio. Con la gamma completa di soluzioni specifiche per il mondo della moda e degli accessori, i nostri designer accompagnano i brand in questo percorso verso un packaging stylish, efficiente ma soprattutto green”.

Questione di fiducia e voglia di cambiamento

L’indagine tocca un altro tema importante: l’opportunità per i retailers di creare fiducia in chi acquista, i consumatori desiderano più sostenibilità ma spesso non sanno quali siano i marchi “green” o non hanno sufficiente fiducia nei brand che si dichiarano tali. Dati significativi emergono soprattutto in UK. Il prezzo continua tuttavia a rimanere un fattore vincolante: il 76% sostiene che farebbe acquisti più sostenibili se fossero più abbordabili e nello stesso tempo metà degli intervistati è pronta a pagare di più per avere packaging e consegne più sostenibili. Questi dati mostrano quindi una grande propensione da parte dei consumatori a inserire il fattore green nelle loro decisioni di acquisto.

Secondo i risultati dell’indagine, per il 43% degli intervistati spetterebbe ai retailer guidare il cambiamento, per il 27% dovrebbe essere il Governo a farsene carico o gli stessi consumatori per il 12%, ma quasi un terzo (27%) sostiene che i brand lo stiano già facendo.

“La sostenibilità è una delle sfide dei nostri tempi – ha commentato Tony Smurfit, CEO di Smurfit Kappa Group -. Il packaging offre a brand e retailer l’opportunità di dimostrare il loro impegno e con la crescita continua dell’eCommerce, il packaging progettato per questo canale diventa parte integrante della brand experience. Da parte nostra, Smurfit Kappa continua a collaborare con un numero sempre più alto di aziende cercando di accelerare il loro coinvolgimento concreto nel rendere il nostro pianeta un posto migliore per tutti”.

 

SCOPRI tutte LE SOLUZIONI ECOMMERCE PER IL SETTORE MODA